PIATTAFORME E COLTURE O STORIA DI TACCHI COMODI


Le scarpe con i tacchi più comodi non appartengono. Anche se sono ben sagomati e non ci fanno male ovunque, fanno stancare le gambe più velocemente, l'afflusso di sangue ai piedi è ostacolato ei piedi sono piegati in modo innaturale. Tuttavia, alcuni di noi devono indossare i tacchi ogni giorno (ad esempio quando il dresscode al lavoro lo richiede), altri vogliono avere un bell'aspetto e altri come i tacchi. Tuttavia, non sempre vogliamo o possiamo permetterci di camminare con i tacchi alti tutto il giorno, ma vogliamo comunque aggiungere qualche centimetro. Fortunatamente, c'è un consiglio! Tacchi e zeppe vengono da noi con l'aiuto!

Le scarpe con i tacchi non sono le più comode. Anche se sono ben profilati e non ci disturbano da nessuna parte, fanno stancare le gambe più velocemente, l'afflusso di sangue ai piedi è difficile e i piedi sono innaturalmente piegati. Tuttavia, alcuni di noi hanno bisogno di indossare i tacchi ogni giorno (ad esempio quando il dresscode lo richiede al lavoro), altri vogliono avere un bell'aspetto e altri proprio come i tacchi. Tuttavia, non sempre vogliamo o possiamo permetterci di camminare con i tacchi alti tutto il giorno, ma vogliamo comunque aggiungere qualche centimetro. Fortunatamente, ci sono consigli per questo! Tacchi e zeppe vengono in nostro aiuto!

 

La storia di piattaforme e trampoli inizia nell'antica Grecia e più precisamente nei teatri. I teatri antichi potevano ospitare fino a diverse migliaia di spettatori, quindi gli attori indossavano zeppe in modo da poter essere visti da lontano. Tali prime zeppe erano fatte di diversi strati di pelle.

Nel 15 ° secolo apparvero a Venezia pianelle. Erano scarpe su una piattaforma che raggiungeva anche i 22 cm di altezza! Servivano le donne proteggendo i loro abiti da fango e terra. Apparentemente solo pianelle ispirò Roger Viver, che alla fine degli anni '30 creò scarpe con la zeppa.

 

Tuttavia, quali sono le piattaforme senza zeppe? Sempre alla fine degli anni '30, per essere precisi nel 1937, il designer di scarpe italiano Salvatore Ferragamo introdusse una nuova scarpa rivoluzionaria: un tacco a zeppa, che con un tacco solido di forma triangolare.

La prima persona che ha combinato entrambe le soluzioni innovative è stata l'eccentrica designer italiana - Elsa Schiaparelli. Fu lei nel 1939 a presentare scarpe che collegavano zeppe e piattaforme. Questo modello ha rapidamente adottato e diffuso tra le donne seguendo le tendenze. Negli anni '40, le zeppe pesanti costituivano un equilibrio tra ariosi abiti in chiffon e cappelli di lana alla moda, allora alla moda.

Tuttavia, negli anni '70 la piattaforma e le zeppe hanno guadagnato popolarità. Le piattaforme erano indossate in estate e zeppe. Si adattano bene con campane larghe - hanno allungato la figura in modo naturale. Da allora, la popolarità di zeppe e piattaforme non è diminuita, anzi.

Negli anni '90, il rivoluzionario Vivenne Westwood progettò scarpe nere, laccate, con borchie su piattaforme incredibilmente alte. Tuttavia, alcune stagioni fa Isabel Marant ha introdotto sul mercato sneakers di popolarità da record su zeppe, che sono state amate da tutte le donne che vogliono combinare lo stile sportivo con quello casual.

Tuttavia, non dimentichiamoci del genio britannico Alexander McQueen, che ha progettato le scarpe preferite di Lady Gaga chiamate "battleships" o, come dicono alcuni, aragoste o scarpe da cancro. Probabilmente è stata l'applicazione di piattaforme più strana ma anche più innovativa nella storia della moda. 

Non dimenticare le sneaker con zeppa, che sono la soluzione ideale per le passeggiate primaverili!